28 Settembre 2019

Il CB incontra lo smartphone

L’evoluzione del CB firmato Midland si fa ancora più innovativa: il Dual Mike si presenta in versione wireless, toglie il filo e propone un baracchino che unisce i vantaggi del CB a quelli dello smartphone. 

È cominciata la fase due del Dual Mike. Parliamo di un CB “digitale”, che grazie alla connessione dati e a prestazione da smartphone supera i limiti del tradizionale baracchino e abbatte i limiti della distanza, e parliamo della APP CBTALK, che diventa wireless, consentendo di liberarsi dal cavo di collegamento tra microfono e CB e che offre una serie di altre utili funzioni.  Intendiamoci, per chi è affezionato al classico baracchino, Midland propone come sempre i propri “classici” (dall’Alan 42 al 48, con tutte le loro varianti, compresi i CB con predisposizione Bluetooth), ma questa volta c’è di più, perché il Dual Mike è in grado di correre sulla rete internet per parlare non solo con gli autisti che viaggiano a pochi chilometri di distanza, ma per mettersi in contatto con parenti e amici, vicini e lontani, e anche con sconosciuti in modo pratico e sicuro, interfacciandosi con il proprio smartphone. E allora, per capire meglio, guardiamolo da vicino…  A vederlo, il nuovo Dual Mike si presenta come un classico microfono da CB, ma senza filo. In più, ha uno speaker da 3W di potenza che – per la sicurezza al volante – funziona come un normale “vivavoce”. Per ricaricarlo, c’è ovviamente il cavetto USB, ma c’è anche una Docking Station, cioè una piattaforma che si può sistemare dovunque in cabina, che garantisce una ricarica wireless continua. Ma che cosa fa di particolare il Dual Mike? Praticamente tutto.

 

L’articolo completo sul nuovo numero di Professione Camionista, in edicola acquistabile online cliccando qui 

Commenta via Facebook

Share this:
Tags:

Info redazione

redazione

  • Email