dicembre 6, 2018

Lo Scania più sostenibile di sempre

Lo Scania più sostenibile di sempre: zero emissioni 

Presentato inizialmente a Hannover, allo IAA 2018, e poi nel nostro Paese, negli stand di Ecomondo, sbarca anche in Italia la gamma pesante a trazione ibridaelettrica di Scania, che offre la possibilità di muoversi anche a emissioni zero.
La filosofia dietro questa nuova generazione di veicoli Scania è il “qui e ora”, ossia offrire la possibilità, fin da subito, di utilizzare un autotrasporto davvero sostenibile, soprattutto nei centri urbani, dove più urgente è la necessità di tenere sotto controllo ogni tipo di emissioni, sia nei gas di scarico che nella rumorosità. Al debutto è la versione HEV (ibrido elettrico), che potrà essere equipaggiata dall’innovativo pacchetto Scania Zone , studiato per facilitare e automatizzare l’osservanza dei regolamenti metropolitani, ma anche extraurbani, in materia di emissioni e velocità in determinate aree. Seguirà poi, l’anno prossimo, una versione PHEV, ibrido elettrico plug-in, cioè un camion per il trasporto pesante che potrà essere ricaricato semplicemente collegandosi alla rete elettrica, come un qualsiasi cellulare, o quasi.

Lo Scania più sostenibile di sempre: 5 cilindri in linea

I nuovi veicoli ibridi Scania sono dotati di un propulsore diesel da 9 litri da 280, 320 o 360 cv, 5 cilindri in linea. Un diesel che può funzionare anche ad HVO (olio vegetale idrotrattato), che rispetto al gasolio permette una riduzione delle emissioni di CO2 del 92%. Questo motore lavora in parallelo a un propulsore elettrico da 130 kW (177 cv) con coppia di 1050 Nm. La batteria ricaricabile agli ioni di litio è dimensionata per una potenza di 7,4 kWh, in modo da assicurarne la massima durata. Questi veicoli possono funzionare anche in modalità completamente elettrica, senza alcun supporto da parte del motore a combustione, grazie ai sistemi servoassistiti per lo sterzo e l’aria dei freni. In questa modalità, i tecnici Scania stimano un’autonomia di circa 10 km. Si tratta però di un’indicazione di massima, considerata affidabile ma non garantita. Di fatto, l’autonomia in modalità totalmente elettrica dipende dalle condizioni e dallo stile di guida, dal numero di fermate e ripartenze, dalla presenza di salite e discese e perfino dalla temperatura esterna. In condizioni ideali, questa autonomia potrebbe risultare addirittura superiore. 

 

Commenta via Facebook




Share this:
Tags:

Info redazione

redazione

  • Email