5 Marzo 2019

In arrivo la tassa sui camion italiani che attraversano la Francia

Il governo Francese sta pensando all’introduzione di una tassa specifica per i mezzi pesanti che ogni giorno attraversano il territorio della Francia.
Il presidente francese Emmanuel Macron è al lavoro su una sorta di ” bollino” indirizzato ai camion stranieri che non effettuano consegne o trasporti nel territorio francese, ma si limitano ad attraversare la Francia per giungere poi in altre destinazioni. Secondo il ministro François de Rugy, non si tratta di una vera e propria ecotassa ( proposta invece in tempi remoti dal Governo Hollande e giudicata una cattiva gestione dell’economia)  sui mezzi pesanti ma di una tassazione che andrebbe a colpire esclusivamente camion stranieri che non si fermano sul territorio francese ” Alcuni non fanno nemmeno il pieno, quindi non pagano le tasse sul carburante e neanche l’usura delle strade», ha dichiarato de Rugy.

L’idea di Macron: una “vignetta” per gli autisti stranieri e francesi

Il ministero dei trasporti francese vorrebbe introdurre la Vignette con l’obiettivo di assicurare il finanziamento delle infrastrutture di trasporto.
Ma per far digerire agli autostrasportatori l’introduzione di questa nuova tassa obbligatoria per i camion stranieri, e per quelli immatricolati in Francia, il ministero ha pensato che l’ammontare della tassa interna di consumo sui prodotti energetici, pagata alla pompa, potrebbe essere deducibile da questa nuova imposizione, rendendola indolore per chi fa il pieno in Francia.  

Commenta via Facebook

Share this:
Tags:

Info redazione

redazione

  • Email