2 Marzo 2019

Camionisti: via libera alla richiesta di anticipo pensionistico entro il 2019

L’Inps ha emanato una nota, la 402 della Direzione Centrali Pensioni, che riapre la possibilità di presentare domanda per accedere all’APE sociale.
Ma di cosa si tratta? L’Ape sociale è l’Anticipo Pensionistico Speciale e il provvedimento rientra nel decreto legge n.4/2019  lo stesso che comprende quota 100 e reddito di cittadinanza.  L’APE sociale prevede appunto la possibilità di richiedere volontariamente un anticipo pensionistico al verificarsi di determinate condizioni; il lavoro del camionista, essendo definito come gravoso e non usurante, rientra in tale normativa.  A decorrere dal 29 gennaio 2019 i camionisti che hanno maturato i requisiti richiesti dalla Legge, possono accedere alla richiesta del beneficio fiscale.
L’APE è versata dall’Inps ed è destinata a quei soggetti che avranno compiuto almeno 63 anni di età entro il 31 dicembre 2019, e che non abbiano mai ricevuto compensi pensionistici sul territorio italiano e all’estero. Il beneficio fiscale prevede l’erogazione per 12 mesi e per un massimo di 1.500 euro al mese da corrispondersi fino al raggiungimento dell’età limite prevista per la pensione di vecchiaia, 67 anni, o fino al conseguimento della pensione anticipata. 
I soggetti beneficiari sono i lavoratori dipendenti delle imprese e delle aziende di autotrasporto con esclusione, di conseguenza, dei lavoratori autonomi (padroncini, artigiani).

Le domande finalizzate a verificare le condizioni per accedere all’APE devono essere inoltrate entro il 31 marzo 2019,  il 15 luglio 2019 o il 30 novembre 2019. 

Commenta via Facebook




Share this:
Tags:

Info redazione

redazione

  • Email