Continental pubblica il prontuario europeo delle ‘Procedure e dei Regolamenti di Emergenza‘ in caso di guasto per i camion.


In un periodo di crisi come questo, per l’emergenza Coronavirus, per i viaggi internazionali, i conducenti possono sentirsi disorientati in caso di guasto e devono conoscere i protocolli di emergenza da seguire. In risposta a questa necessità, Continental ha raccolto informazioni per i conducenti e i gestori di flotte in merito alle diverse norme di emergenza dovuta a guasto legato agli pneumatici per camion e autobus in 24 Paesi europei.

La società ha appena lanciato un microsito con tutte le informazioni necessarie, comprese le specifiche di mercato e i numeri utili per il supporto di Conti360°.

I Paesi in questione sono Austria, Belgio, Bulgaria, Croazia, Repubblica Ceca, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Ungheria, Italia, Olanda, Norvegia, Polonia, Portogallo, Romania, Russia, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera e Regno Unito.

”Inizialmente – ha detto Ralf Benack, director Fleet Solutions Emea di Continental – stavamo compilando le regole in caso di guasto/fermo macchina per i nostri dipendenti nei back office Conti360° in modo che potessero consigliare correttamente i protocolli e le leggi sulla sicurezza in caso di guasto, ma ora li abbiamo resi disponibili sul nostro sito Web per offrire ai conducenti e ai gestori di flotte un valido aiuto in caso di emergenza in viaggio”.

La panoramica di Continental sulle normative europee in materia di guasti mostra – paese per paese – quando i conducenti o i gestori di flotte dovrebbero coinvolgere un terzo e la polizia; chi deve effettuare la chiamata; le restrizioni di montaggio degli pneumatici; le autorità specifiche del paese; come Conti360° copre i costi di terze parti, se devono essere sostenuti. Inoltre, Continental raccomanda di adottare le seguenti misure generali in caso di guasto, che, per inciso, si applicano anche agli automobilisti: fermarsi nella corsia di emergenza e accendere le luci di emergenza; indossare il giubbotto di sicurezza riflettente; posizionare il triangolo di emergenza a 50 metri (100-150 metri sulle autostrade) dietro al veicolo; ripararsi dietro la barriera di sicurezza e informare la polizia o richiedere l’assistenza di terzi. L’elenco fornisce anche i dettagli di contatto per la il servizio di assistenza Conti360° di Continental in ciascun paese. La rete di assistenza Conti 360° ha 7.500 partner in 37 paesi europei. Nel 2019, il servizio di soccorso Conti360° di Continental ha aiutato oltre 29.000 veicoli a rimettersi in viaggio attraverso l’Europa.

 

Leggi anche:  Circolazione Camion ai tempi del Coronavirus

Commenta via Facebook

Share this:
Tags:

Info redazione

redazione

  • Email