21 Agosto 2019

Arriva l’Iveco S-Way: 100% connesso

Ecco il nuovo IVECO S-WAY per le lunghe percorrenze, il primo della nuova gamma pesante IVECO WAY. Si presenta come 100% connesso e soprattutto studiato intorno all’autista.
Presentato a inizio luglio a Madrid, in Spagna, arriva finalmente l’IVECO S-WAY, il primo della nuova gamma pesante IVECO WAY, sviluppata per offrire funzionalità e servizi centrati su chi guida, una nuova attenzione all’ambiente e un livello di connettività mai vissuto prima sui veicoli IVECO. Ma questo debutto non è solo l’arrivo di un nuovo camion, bensì il primo passo verso una nuova idea di autotrasporto. Cerchiamo di capire meglio…

IVECO S-WAY: un nuovo modello di business

Per fronteggiare una concorrenza sempre più agguerrita e spietata, gli autotrasportatori e gli operatori della logistica hanno bisogno di massimizzare i tempi di disponibilità, l’efficienza e la produttività delle loro flotte. Il nuovo IVECO S-WAY soddisfa questo requisito grazie a un pacchetto di funzionalità e servizi finalizzato alla riduzione del costo totale d’esercizio. Di fatto, l’S-WAY, negli intenti dei progettisti IVECO, è più di un prodotto: offre un nuovo modello di business che copre l’intero ciclo di vita del veicolo. Ma vediamo come si esprime in concreto questa attenzione verso gli autisti e verso la sostenibilità anche economica di questo nuovo truck…
Cominciamo dalla cabina, che è stata interamente riprogettata e che, pur mantenendo tutte le migliorie dei modelli precedenti, offre un ambiente di lavoro confortevole ed ergonomico, con sedili in pelle e una grande visibilità. È da segnalare anche l’attenzione per la sicurezza, garantita da una struttura rinforzata (conforme alla normativa ECE R29.03). Questa nuova efficienza si traduce in un risparmio nei consumi che arriva al 4%. A ridurre il costo totale d’esercizio contribuiscono anche particolari come il paraurti diviso in più parti, che limita i costi di riparazione perché, in caso di urto, è sufficiente sostituire solo il pezzo danneggiato. 

IVECO S-WAY: Connectivity Box

Altro anello fondamentale del progetto IVECO è la Connectivity Box, un potente strumento basato su una piattaforma sviluppata in collaborazione con Microsoft, che sfrutta la connettività per semplificare la vita dell’autista, fornendo sistemi avanzati di assistenza alla guida e un rapido miglioramento dello stile di guida. Ma la connettività avanzata aiuta anche gli operatori logistici a garantire la redditività del proprio lavoro, aumentando la disponibilità del veicolo attraverso un servizio di manutenzione predittiva. Sono inoltre disponibili servizi personalizzati che includono consulenze professionali sui consumi e opzioni per la gestione e la manutenzione delle flotte, in modo da migliorarne ulteriormente prestazioni ed efficienza.  E veniamo alle tematiche green, sempre più importanti per gli operatori e i loro clienti. Grazie all’esclusivo sistema di posttrattamento HI-SCR e all’efficienza assicurata dalla trasmissione Hi-Tronix, il nuovo IVECO S-WAY limita ulteriormente le emissioni di PM, NOx e CO2. Ma per gli operatori che vogliono ancora e sempre di più, l’IVECO S-WAY Natural Power continua a essere l’unico camion LNG da 460 cv che offre un’autonomia fino a 1600 km per le missioni a lungo raggio, con tutti i vantaggi del gas naturale, in grado di ridurre le emissioni di particolato del 99%, quelle di NO2 del 90% e, con l’impiego del biometano, di portare le emissioni di COquasi a zero. E tutte queste sono solo una parte delle innovazioni presenti nell’IVECO S-WAY, un camion per molti versi ancora tutto da scoprire e che riserva ancora molte sorprese… Ne parleremo ancora, a partire dai prossimi mesi

Commenta via Facebook

Share this:
Tags:

Info redazione

redazione

  • Email