ottobre 1, 2018

Stanchezza alla guida: dopo 85 km il rischio aumenta

Rischi duplicati dopo 85 km di guida

Non è proprio una sorpresa, ma è comunque importante uno studio statunitense che mette in relazione gli incidenti nell’autotrasporto con la fatica e la mancanza di sonno.
I risultati parlano chiaro: un incidente ogni 8 è dovuto a veri e propri colpi di sonno (e sono anche pochi, se si considera che il 25% dei truck driver afferma di avere rischiato di addormentarsi al volante nel corso del mese precedente l’intervista). La stanchezza è in generale responsabile di un incidente ogni 14 e il 65% di tutti gli incidenti coinvolge autisti che viaggiavano da almeno 85 km. Quest’ultimo dato sembra essere particolarmente importante e già si annunciano nuove indagini.

 

Commenta via Facebook




Share this:
Tags:

Info redazione

redazione

  • Email