31 Ottobre 2019

Volvo I-Save: progettato per risparmiare

Abbiamo già parlato nei mesi scorsi del nuovo FH con allestimento I-Save, una soluzione presentata dalla Casa svedese in grado di assicurare mediamente il 7% di riduzione di consumi e di emissioni, e adesso Volvo Trucks ha dato appuntamento a tutti i suoi fan nel Padiglione A5-C5 di Ecomondo, la fiera internazionale del recupero di materia ed energia e dello sviluppo sostenibile, in programma a Rimini dal 5 all’8 novembre. Ma in che cosa consiste il pacchetto I-Save? Vediamolo da vicino… 

Volvo pacchetto I-Save

La prima e più importante novità del Volvo con I-Save è il motore D13TC con unità Turbo Compound. In questo propulsore, i pistoni hanno una forma interna particolare brevettata, che migliora la combustione e riduce la perdita di energia sotto forma di calore. Non solo, l’energia in eccesso non si disperde ma, al contrario, viene recuperata dalla turbina aggiuntiva Turbo Compound e trasferita all’albero motore. In questo modo, sfruttando al meglio tutta l’energia prodotta, il motore D13TC produce una coppia più elevata e offre una maggiore efficienza a tutti i regimi.  In aggiunta a questo, il nuovo D13TC è completamente integrato con le tecnologie Volvo Trucks più avanzate, come il software I-See, basato su mappe ad alta risoluzione, che utilizza la conoscenza predittiva delle strade – nel senso che il sistema sa in anticipo che tipo di percorso sta per affrontare – per sfruttare l’energia cinetica su percorsi collinosi, mettendo per esempio il cambio in folle quando l’energia cinetica in discesa è sufficiente per affrontare una nuova salita, senza bisogno di ricorrere al pedale del freno. In più sono presenti l’I-Cruise con I-Roll, il cambio I-Shift ottimizzato, lo spegnimento del motore in folle e la pompa del servosterzo con cilindrata variabile: tutte caratteristiche che fanno del pacchetto I-Save un progetto centrato sul risparmio di carburante e sulla riduzione delle emissioni nocive. È un ulteriore passo in avanti nella direzione degli impegni presi dall’Unione Europea  nel campo dell’ecosostenibilità, che prevedono una riduzione di CO2 da parte dei veicoli pesanti del 15% entro il 2025, per arrivare al 30% entro il 2030. 

Commenta via Facebook

Share this:
Tags:

Info redazione

redazione

  • Email