La società concessionaria Strada dei Parchi ha annunciato la chiusura del Traforo del Gran Sasso a partire dalla mezzanotte del 19 maggio. La concessionaria ha spiegato  che il tratto della A24 tra gli svincoli di Assergi e Colledara/San Gabriele, rimarrà chiuso a tempo indeterminato.
Questa decisione è stata presa per evitare di incorrere in ulteriori contestazioni concernenti presunti pericoli di inquinamento delle acque di superficie: a seguito dell’apertura di un’inchiesta da parte della Procura di Teram, che ha coinvolto Strada dei Parchi, Istituto nazionale di fisica nucelare e Ruzzo Reti Spa,  la concessionaria vuole  tutelarsi per le ipotesi di reato relative alla possibilità che le falde acquifere del Gran Sasso siano contaminante.
La procura contesta il mancato isolamento tra superfici, condutture di scarico delle gallerie e falda acquifera.
Anche la Regione Abruzzo ha annunciato la costituzione di parte civile chiedendo, al contempo, a Strada dei Parchi i lavori di impermeabilizzazione e rifacimento per un totale di circa 104 milioni di euro.