gennaio 23, 2018

Tempi di guida e riposo per camionisti: la Corte di Giustizia europea fa chiarezza

La Corte di Giustizia europea è intervenuta per fare chiarezza sul modo in cui i camionisti dovrebbero trascorrere il proprio giorno di riposo: sul mezzo, oppure no?

La Corte di Giustizia dell’Unione Europea è recentemente intervenuta per fare chiarezza sulle modalità con cui gli autisti dovrebbero rispettare le norme relative ai tempi di guida e riposo. In particolare, in riferimento ad una sentenza depositata lo scorso 20 dicembre, che stabilisce nel dettagli come gli autotrasportatori debbano trascorrere il proprio giorno di riposo settimanale. 

Secondo l’articolo 8 del regolamento CE 561/06, nel complesso, un autotrasportatore dovrebbe riposare almeno per 45 ore consecutive nel corso della settimana.
Ma la domanda era, è possibile trascorrere questo periodo in sosta e a bordo del proprio veicolo? Ed è qui che è entrata in gioco la Corte di Giustizia Europea, facendo chiarezza su questo aspetto fondamentale.
Il giorno di riposo NON può essere trascorso sul mezzo, salvo alcune eccezioni (e parlando sempre e soltanto di riposo ridotto). Per esempio, secondo il regolamento, il riposo settimanale potrebbe essere trascorso sul mezzo se ci si trova in trasferta, ma solo nel caso in cui si tratti di giorno di riposo ridotto. Per questa ragione, il riposo settimanale regolare, va necessariamente trascorso al di fuori del camion, altrimenti l’autista in questione potrebbe incorrere in alcune sanzioni, e non importa quanto il mezzo sia ben servito. 
Ma, alla luce di questi chiarimenti, come dovrebbero comportarsi gli autisti in trasferta? In caso di riposo settimanale regolare sarebbero quindi costretti a pagarsi un alloggio momentaneo per trascorrere 24 ore continuative al di fuori del mezzo?! 

Fonte.

 

Commenta via Facebook




Share this:
Tags:

Info Redazione Social

Redazione Social

  • Email